Prenota una consulenza gratuita del valore di 20€ compilando il form close ×
+

IMPARARE A CANTARE E DIVENTARE UN CANTANTE MODERNO

IMPARARE A CANTARE PER DIVENTARE UN CANTANTE MODERNO È POSSIBILE MA COME FARE?

imparare a cantare diventare cantante moderno

Imparare a cantare per diventare un cantante moderno non è facile, ma prima di tutto sei sicuro di aver risposto a questa domanda?
“Se posso imparare a cantare posso anche diventare un cantante professionista?”
Esistono molti talent come American Idol, Pop Idol The x factor Popstars Italian got talent The Voice e tanti altri come quelli che arriveranno in futuro.
Ma sembra che salire su questi palchi sia praticamente impossibile. In realtà non è così…

Imparare a cantare e diventare un cantante moderno: come fare per riuscirci nel minor tempo possibile

Quale produttore o show businessman rinuncerebbe ad un artista disposto a qualunque cosa pur di sfondare nel mondo dello spettacolo portando nelle sue tasche valanghe di soldi? Nessuno direi, ma siamo sicuri di saper cosa intendiamo con la parola “Artista”?
Ti chiedi mai perché non hai mai partecipato ai provini di questi eventi?
Eppure trovare il modo non è poi così difficile; basta intercettare il sito della produzione e mandare la propria mail per entrare nella lista dei candidati.
Se non lo hai ancora fatto oppure e lo hai fatto ma non ti hanno preso, molto probabilmente è perché non sei o non ti senti ancora pronto o pronta per entrare nel mondo dello spettacolo.
Ed ecco che sicuramente ti porrai la prima domanda che si pone ogni aspirante artista:

“Ma allora cosa realmente mi serve per imparare a cantare e diventare un vero cantante moderno?”

Ti voglio fare un regalo che cambierà le tue convinzioni per sempre. Se davvero vuoi imparare a cantare e diventare un vero artista devi prima sapere su quali abilità devi concentrarti per ottimizzare i tuoi tempi di apprendimento.

imparare a cantare

I 7 INGREDIENTI NECESSARI PER IMPARARE A CANTARE E DIVENTARE UN CANTANTE MODERNO:

Per imparare a cantare diventare un cantante moderno è necessario focalizzare l’attenzione su quali siano realmente le attitudini sulla quai investire. Nel corso della mia carriera ne ho individuate 7 dalle quali a mio avviso non si può assolutamente prescindere:

1 Imparare a cantare ma prima di tutto  CONOSCERE UNA TECNICA DI CANTO

Tutti possiamo imparare a cantare in modo accettabile una canzone, del resto non ci vuole certo una laurea al D.A.M.S. per capire che è nato prima il canto e solo in seguito i corsi per diventare un cantante. Questo dato però non ci solleva dal dover ammettere che per imparare a cantare e diventare un cantante che sa conquistare il pubblico è necessario possedere abilità che difficilmente si raggiungono solo con il talento. Queste capacità si ottengono grazie ad esercizi specifici che siano in grado di aiutare a colmare le lacune che un cantante ha omesso di approfondire durante il suo periodo di crescita artistica in qualità di autodidatta. Personalmente non ho mai avuto la fortuna di conoscere cantanti dotati di una eccellente padronanza della tecnica vocale, forse per via del fatto che, in virtù del mio ruolo,  incontro più spesso persone che hanno scelto di imparare a cantare affidandosi ad un esperto piuttosto che diventare autodidatte. Non credo quindi che sia meglio uno strumento piuttosto che l’altro, certo che quando si insegue un obbiettivo è meglio essere in due piuttosto che da soli; se poi il secondo è un esperto nel settore tanto meglio.

Per imparare a cantare  e diventare un cantante è bene innanzitutto conoscere la differenza tra un professionista ed un dilettante, e la differenza sta nella consapevolezza:
Un cantante consapevole sa quali sono gli strumenti necessari ad ottenere un determinato risultato, inoltre sa bene in quale contesto usarli e come usarli senza paura di sbagliare o di effettuare una performance di scarsa qualità. Il cantante dilettante invece difficilmente conosce le percezioni corporee fisiche ed emotive che gli permettono di ottenere un determinato risultato. Per ottenere tale capacità diventa imprescindibile lo studio della tecnica del canto moderno.

Si, perché il cantante è l’unico musicista dotato di strumento all’interno del proprio corpo e un uso scorretto di questo strumento così delicato rischia di causare la perdita della voce in un lasco di tempo molto inferiore a quello che si può credere.

2 Imparare a cantare ma anche LA CONOSCENZA DEL LINGUAGGIO PARAVERBALE

Il linguaggio paraverbale aiuta molto chi vuole imparare a cantare e diventare un cantante. Quando un artista vuole essere riconosciuto come tale deve saper comunicare. Siamo spesso convinti che la nostra voce sia, lo strumento principale per la comunicazione delle nostre emozioni ma siamo sicuri che sia davvero così? Hai mai sentito parlare di “liguaggio paraverbale?”
Il timbro, il tono (prosodia), ed il ritmo che noi diamo alle nostre parole influenzano moltissimo sull’efficacia del messaggio che vogliamo trasmettere. Secondo gli esperti le percentuali di queste tre componentisi possono riassumere in questo modo:

7%    Parole
38 % Linguaggio paraverbale
55%  Iinguaggio corporeo

Se noi riuscissimo anche solo a gestire questi tre ingredienti nel semplice linguaggio verbale potremmo già conquistare l’intero pianeta, ma non sempre è così.
Spesso il nostro linguaggio paraverbale rivela incertezze, la paura di non essere ancora pronti per il debutto o anche per una semplice interpretazione ed ecco che scatta il “mulinello”:

Il pubblico percepisce subito il nostro distacco prendendo a sua volta le distanze, noi artisti percepiamo immediatamente il fenomeno che sta succedendo e la nostra autostima finisce sotto le scarpe.
Credo valga la pena fare amicizia con questo grande sconosciuto.

Il linguaggio paraverbale esula dal significato delle parole fine a se stesse, tuttavia rivela a chi ci ascolta quale sia il nostro vero stato emotivo. Vogliamo approfondire?imparare a cantare

Per chiarire un po’ le idee cerchiamo di capire innanzitutto cos’è il linguaggio paraverbale, in tal senso prendiamo come punto di riferimento Paul Watzlawick che nel suo libro intitolato “Pragmatica della comunicazione umana stabilisce un concetto basilare:
La voce e la gestualità sono in grado di trasmettere i contenuti di una  relazione durante l’atto della comunicazione.

La voce può manifestare ma non solo anche indurre emozioni nell’interlocutore. Essa ha il potere di suscitare stati d’animo come  empatia, distacco, oppure attenzione, distrazione, o ancora fiducia, agitazione.

Il linguaggio paraverbale indica la compagine dei suoni emessi nell’atto della comunicazione e la qualità della comunicazione mediante la nostra voce è il risultato dell’unione di diversi aspetti,
Vediamo quali:

  • Il tono, quello che io generalmente chiamo “l’impasto sonoro”  frutto della fusione di diversi fattori come età, costituzione fisica e dal contesto: ad esempio durante una sessione d’esame al quale si sottopone uno studente impreparato la voce potrebbe essere emessa con “impasto sonoro” più povero nello spettro armonico rispetto a quello emesso da un esperto durante una docenza ai suoi cadetti;
  • L’intonazione o frequenza, anche questa molto influenzata dalle circostanze sociali: Una donna che rivela una confidenza ad una amica tenderà ad usare una intonazione della voce più bassa rispetto a quella normalmente usata;
  • Il ritmo, in una canzone il ritmo dev’essere stabilito ed estremamente preciso, ma contrariamente a quanto potremmo pensare anche nel linguaggio parlato è possibile usare il ritmo ottenendo maggiore influenza nell’interlocutore. Esprimersi mantenendo un ritmo lento, un tono basso e un volume gradevole della nostra voce Ci permette di ottenere una migliore fruibilità rispetto all’utilizzo di un ritmo più veloce e di una intonazione più acuta.
  • Il silenzio, (in musica detto “pausa”) anche’esso è una componente del linguaggio paraverbale spesso può offrire riscontri ambivalenti.

In sintesi l’obbiettivo primario è quello di ottenere una voce ricca di armonici, come diceva
Col tono giusto, si può dire tutto. Col tono sbagliato, nulla. L’unica differenza consiste nel trovare il tono”.

George Bernard Shaw

3 Imparare a cantare ma anche BUONA PRONUNCIA DELL’INGLESE E DELLA LINQUA MADRE


Io stesso fui scartato durante un provino a causa della mia scarsa pronuncia inglese.
ALT!
So già che molti di voi staranno dicendo: “Tanto io canto solo in italiano” ma siete sicuri che la vostra pronuncia sia priva di inflessioni dialettali? Siete certi che l’articolazione delle parole sia sufficientemente scandita per risultare incisiva ed efficace soprattutto mentre cantate una canzone con tanto di orchestra fanfara tamburi trombe e chitarroni?
Chi vuole imparare a cantare bene e diventare un cantante deve sapere che la pronuncia delle parole è data dall’articolazione, e l’articolazione non è altro che il movimento muscolare effettuato dalla bocca, il palato molle, la lingua e tutti gli organi compresi nell’apparato fonatorio. Per ottenere una buona articolazione è necessario un allenamento mirato e ben impostato.

4 Imparare a cantare ma anche SUONARE UNO STRUMENTO

Soprattutto in questo periodo storico il panorama musicale è saturo di eccellenti esecutori; scrivo “esecutori” per sottolineare la grande differenza che intercorre tra esecutore, interprete e autore.
Sono queste le tre figure che ho avuto modo di riconoscere nell’ambito del canto moderno.
Esaminiamo quindi la differenza tra queste tre figure artistiche:

  • Esecutore, personalmente attribuisco a questo nome una figura artistica che si prende carico di rieseguire alla perfezione le interpretazioni famose di grandi artisti. Ho avuto modo di imbattermi nella conoscenza di esecutori che io amo chiamare “maniacali”, spesso questi artisti danno vita alle tribute band portando sul palco un timbro vocale pressoché uguale a quello dell’artista originale, copiando alla perfezione il linguaggio paraverbale e corporeo dell’interpreta originario e ricostruendo alla perfezione gli show case di maggiore successo.
  • Interprete, amo definire gli interpreti “ladri di canzoni“. Corrispondono ad un genere di artisti che si impossessano (nel senso letterario della parola) delle canzoni scritte da cantautori o autori, attribuendo alle opere una veste interpretativa originale e spesso diversa da quella originaria.
  • Autore o cantautore, a mio avviso la categoria che richiede maggiori abilità. Per scrivere una canzone non è più sufficiente usare l’istinto o comporre delle rime, forse non lo è stato mai per lo meno nel mondo dello show commerciale. Per essere un autore è necessario saper suonare discretamente uno strumento, saper scrivere i testi delle canzoni, saper comporre concetti e messaggi intrinsechi nelle nostre opere che siano coerenti con il personaggio che intendiamo interpretare, ma soprattutto, per essere autori è necessario rimanere costantemente aggiornati per individuare quali siano le tendenze musicali del momento attingendo da quelle attuali e preesistenti allo scopo di generare un proprio stile compositivo unico e inimitabile.

cantanti che si muovono bene

5 Imparare a cantare ma anche SAPERSI MUOVERE

Come vedi non è sufficiente imparare a cantare per diventare artisti prestigiosi. La regia di uno show è cosa tutt’altro che facile; i cameraman devono poter cogliere le scene migliori, nel tentativo di mandare in onda la parte migliore di ogni artista. Certo è, che se il cantante rimane rinchiuso nel suo guscio con il microfono in mano con lo sguardo a terra e il volto inespressivo abbiamo ben poco da mostrare al pubblico a casa non credi? Riuscire elegantemente nella gestualità quindi è un dovere imprescindibile per un artista che si rispetti, e se desideri imparare a cantare per diventare professionista hai bisogno di qualcuno che ti possa aiutare in tal senso.
Nelle mie lezioni di canto sottolineo molto spesso agli allievi l’importanza di una gestualità elegante ed efficace ai fini di una buona interpretazione e, in prossimità degli spettacoli dedico sempre almeno una lezione per far provare all’allievo almeno i movimenti essenziali e le tempistiche necessarie ad una presenza corretta sul palco. Tutto questo potrebbe sembrare superfluo, ma ti posso garantire che fa la differenza.
Spesso si pensa che la gestualità arrivi con il tempo e l’esperienza.
Certo, accade spesso che un artista riesca nell’intento dopo un lungo periodo di prove e spettacoli, ma tu che stai leggendo questo articolo quante ore di palco hai totalizzato fino ad oggi per poter dire di aver acquisito una buona padronanza del tuo corpo? Sei davvero sicuro che basti l’improvvisazione per costruire le movenze di un personaggio di successo? Sei ancora certo che basti imparare a cantare per diventare artisti?

composizione6 Imparare a cantare ma anche SAPER COMPORRE

Per imparare a cantare e diventare un artista di successo non vi si chiede certo di prendere in mano carta pentagrammata penna e calamaio; Antonio Carlos Jobim diceva sempre che per comporre un brano di successo bastano una chitarra (possibilmente accordata ma non necessariamente) e una scatola di fiammiferi (per dare il ritmo). Ebbene si, poche cose essenziali sono state e saranno sempre la chiave del successo. I sistemi informatici oggi offrono una vastissima gamma di possibilità, con queste trappole infernali si riesce ad imbastire una canzone in pochissimo tempo e senza dispendio di energia, ma ogni comodità ha il suo prezzo, ed ecco che compaiono sul mercato discografico centinaia e centinaia di composizioni TUTTE UGUALI, prive di genialità compositiva, ma soprattutto di personalità.
Per comporre una canzone originale è necessario partire dalle radici e cioè dalle regole di base della composizione mischiandole sapientemente nell’intento di creare qualcosa di magico che prima non esisteva, oppure che già esisteva ma non realizzato nello stesso modo.

7 Imparare a cantare ma anche conoscere un po’ di CULTURA MUSICALE GENERALE DI BASE

Come pensate di potervi fare un idea di ciò che accadrà nel prossimo futuro se non avete una preparazione di base del passato musicale? Tutti ben sappiamo che la storia è ciclica, quindi sapere cosa accadeva nel passato ci può aiutare a prevedere verso quali tendenze andranno i gusti del pubblico.
Pensare che sia sufficiente imparare a cantare per diventare cantanti di successo ci sbagliamo di grosso.
Dobbiamo almeno essere in gradi di scrivere una canzone ma scrivere una canzone e una cosa, scrivere un brano di successo è tutt’altra storia, è un po’ come giocare una schedina al totocalcio; per poter scommettere in modo ragionevole è necessario conoscere l’andamento del campionato avendo ben chiaro tutto il pregresso della stagione, la storia delle squadre, le dinamiche psicologiche dei giocatori, perfino l’andamento economico della società e una volta acquisiti i dati necessari e opportunamente valutati possiamo stilare un pronostico delle future partite e scommettendo sulle squadre vincenti.
Non vedo perché non comportarsi allo stesso modo in merito alla composizione.
Certo è che se sappiamo bene cosa vogliamo ma non abbiamo gli strumenti per ottenerlo buttiamo solo chiacchiere al vento.
Per poter comporre una canzone è necessario conoscere i fondamenti dell’armonia, saper riconoscere una tonalità, comporre una stesura corretta, saper leggere un minimo di musica, insomma tutto ciò che è necessario per fare le cose come si deve.
Anche le tecniche vocali mutano nel tempo,  basti pensare che fino a 50 anni fa le uniche tecniche vocali adottate dai cantanti professionisti erano prettamente liriche. Oggi le qualità vocali sono sempre più marcate e svariate. Avere una buona padronanza nell’uso delle stesse rende più facile a chi vuole imparare a cantare.

Se sei arrivato/a a leggere l’articolo fino a questo punto vuol dire che sei fortemente motivato/a. Per imparare a cantare seriamente hai bisogno di aiuto per capire bene quali siano veramente le abilità che già possiedi e quelle su cui hai ancora bisogno di lavorare. Analizza bene i 7 punti che ti ho elencato e compila il form. Avrai diritto ad una consulenza gratuita del valore di 20 € durante la quale potrai discutere con un esperto nel settore per capire quali siano le giuste scelte per il tuo futuro di cantante Artista.

Share : facebooktwittergoogle plus
pinterest



Leave us a comment


Comments are closed.

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Google PlusVisit Us On LinkedinCheck Our Feed